23.09.2017

Vaccinazione per i viaggiatori, forse non sapevate che In Inghilterra è possibile andare da Boots

La vaccinazione per viaggiatori internazionali è un argomento che richiede la massima attenzione e la massima organizzazione.

Nel contesto della vaccinazione per viaggi di lavoro che possono durare da qualche giorno a molte settimane, l’attenzione è dovuta al fatto che a volte non è sufficiente, ad esempio, sapere soltanto quale sia il paese di destinazione ma è doveroso spendere alcuni minuti per considerare tutte le possibili (possibili e probabili) città e nazioni in cui è possibile fare scalo in fase di spostamento in condizioni di normalità, eccezionalità e/o emergenza.

Se si vive in Italia e la destinazione è New York è ovvio che non serve una valutazione delle possibili tappe di scalo ma se si vive in Italia e la destinazione è l’Australia, si deve concedere del tempo per poter valutare i maggiori e più probabili luoghi di scalo: Dubai, Il sud-est asiatico, l’Arabia Saudita. Questi luoghi devono occupare una piccola frazione della vostra attenzione quando nella vostra testa prende forma un globo con la traiettoria del vostro viaggio.

Oggi il “viaggiatore internazionale” è una realtà globale di uffici medici, una rete di dipartimenti presenti in ogni nazione, anche se a volte con nomi differenti, in contatto tra loro che condividono procedure e vaccinazioni in modo tale che l’assicurazione nel contesto della salute e della prevenzione dalle malattia sia ai più alti livelli.

Oggi la vaccinazione per il viaggiatore internazionale copre le seguenti malattie: Tetano, Difterite, Poliomielite, Haemophilus influenzae tipo B, Epatite B, Pertosse, Pneumococco, Meningococco, Varicella, Parotite, Rosolia e Morbillo.

Maggiormenti ristrette a specifiche destinazioni ad alto rischio saranno consigliate vaccinazioni e profilassi contro Colera, Epatite A, Febbre Tifoide, Rabbia, Encefalite da zecche, Encefalite giapponese, Febbre gialla, Meningite Meningococcica.

FORSE NON SAPEVATE CHE

In Inghilterra, oltre alla rete di ambulatori medici abilitati alla somministrazione di vaccini e profilassi, è possibile recarsi presso uno dei centri Boots dove nell’area della Farmacia, sarà possibile prendere appuntamento per avere una breve “interview” a scopo di registrazione per il viaggiatore internazionale, al termine della quale sarà possibile acquistare le vaccinazioni richieste con somministrazione al momento del completamento della registrazione e pagamento.

CONSIGLI UTILI

  • Ricordatevi di avere sempre con voi il tesserino gialle delle vaccinazioni insieme al passaporto.
  • Chiedete al medico che si appresta a compilare la riga del vaccino di scrivere in modo chiaro onde evitare problemi di “comprensione” della calligrafia del medico in altre nazioni.
  • Importante: annotatevi nel vostro taccuino di viaggio gli stessi dati presenti nel tesserino giallo aggiungendo la marca del vaccino che vi viene somministrato. Questo particolare non è di poco conto in quanto in differenti nazioni possono essere presenti più Marche di Vaccino ed un ufficio scrupoloso vuole poter farvi continuare la profilassi con la stessa marca con cui avete iniziato (Es. Epatite A e B combinata, in Italia esiste una sola Marca ed in Inghilterra ne è presente una seconda).

PER GLI OSSESSIVI

Fate una copia digitale (scanner o fotografia) non solo del vostro tesserino di Vaccinazione ma di ognuno dei vostri documenti di viaggio in quanto in situazioni inaspettate potrebbe rivelarsi una strategia vincente per accorciare sensibilmente i tempi di procedura.

Qualora aveste domande, appunti, annotazioni e integrazioni potete utilizzare l’area dei commenti.

commenti

Menu

cancel
more_vert