Mura e colori

settings Dati Exif Exif Metadata ApertureFNumber:f/2.8 FocusDistance:1.68m Model:NIKON D90 DateTime:2013:10:27 11:38:36 ExposureTime:1/400 ISOSpeedRatings:200 FocalLengthIn35mmFilm:72

Roma è continuamente scoprire.

In quattro anni di fotografie a Roma ho potuto constatare di quanto quei pochi romani che lo sanno e lo ribadiscono, abbiano ragione nel dire che Roma è davvero come la più bella delle donne, che si lascia vedere e scoprire soltanto da chi la ama a cuore aperto. In quattro anni di fotografie in città, di notte e di giorno, con il freddo o con il caldo Roma si è rivelata solo quando l’ho fortemente desiderata. E allora in quel momento è stata luci e colori, bellezza nella bellezza e bellezza nella povertà. Si è lasciata scoprire e vedere per quello che è fino in fondo.

Roma è ricchissima per quanto cova al suo interno una vera ed autentica povertà, di quelle che quando l’incontri fa male, e ti lascia come se avessi ricevuto per la tua prima volta un pugno allo stomaco. Poi ti porta in alto, magari in Piazza Garibaldi, alla fine di una notte a trastevere e ti coglie l’alba. E tu l’avevi vista già tante altre volte ma Roma, nel silenzio di quella luce che sale sulla città come un’ondata silenziosa di mille celesti ed azzurri che colorano la notte, si ridipinge di tutte le sue bellezze. Viene fuori il Vittoriano e Castel Sant’Angelo, Villa Borghese in lontananza e “er cuppolone” e allora dimentichi ogni male, l’anima trova un attimo di pace perché è al cospetto di quello che è stato il teatro ed il palcoscenico della storia. Tra i suoi tanti errori e le vittorie sopravvive al tempo ed è sempre più bella: Roma.

Roma è meravigliosa perché dentro ci sono le miserie e le glorie di tutti, e non sei più solo.

Menu
Scopri di più