10 articoli per scoprire se il vostro progetto WordPress è di valore – 4. Upgrade

Gli upgrade sono un elemento fondamentale per capire il valore del proprio progetto WordPress

Un upgrade è, di fatto, un effettivo miglioramento o un’implementazione di una specifica logica (o parte) del vostro progetto.
Stiamo quindi dando per scontato che le logiche del vostro progetto WordPress devono aumentare, migliorare, essere ottimizzate e perfino variare per dare al pubblico un prodotto sempre più vario e ricco per migliorare l’esperienza della navigazione web.

Per questo, nella relazione con il vostro programmatore (o agenzia) che vi segue, deve essere reciproco il cercarsi periodicamente per richiedere e proporre upgrade.

Un vero progetto di sviluppo web non prevede mai un “no” da parte degli sviluppatori, solo un valore di tempo e di costo

Una particolare nota che mi sento di aggiungere, avendo lavorato in molteplici progetti web che non hanno avuto come prodotto soltanto un tema WordPress ma anche intricate, complesse webapp per la gestione dei dati, è che un vero professionista dello sviluppo web (freelance, in team o in agenzia) non restituisce mai al cliente un “No, non si può fare” ma sempre un “Si, il miglior modo di farlo è il seguente e necessita di questo tempo e di questo budget.”

Quando vi trovate di fronte ad un “No, non si può fare”, deve necessariamente scattare un allarme nella vostra testa di clienti. Si tratta di un allarme posto in un fondamentale punto di non ritorno e prevede solo due opzioni a giustificazione di quel “No…”:

  • nel primo caso la vostra richiesta è davvero impossibile. L’impossibilità potrebbe risiedere nella complessità del risultato che pretendete oppure nella difficile contestualizzazione della richiesta nel vostro progetto o nel fatto che, effettivamente, state chiedendo qualcosa che non si può realizzare.
  • nel secondo caso, qualora la vostra richiesta sia legittima, siete di fronte ad un mezzo professionista, qualcuno che non ha titolarità sul vostro progetto. Potrebbe, ad esempio, aver scaricato un tema da internet e averlo spacciato per proprio, ed ora, non è in grado di interagire con i codici di cui si è fatto bravo oppure potrebbe non avere le competenze per realizzare quello che chiedete in quanto non avete a vostra disposizione uno sviluppatore ma un programmatore. La differenza potrebbe sembrare sottile ma, di fondo, è enorme. Un programmatore è in grado di leggere il codice e di interagire con questo ma la sua impostazione non è quella di creare logiche complesse in modo professionale, ovvero garantendo la più alta qualità nel minor tempo.

Per questo si tratta di un ipotetico punto di non ritorno in quanto potreste trovarvi di fronte ad una serie di “no, non si può … ” che potrebbero convincervi a dover cambiare il vostro interlocutore e rivedere la struttura del vostro progetto di comunicazione digitale: il vostro sito, il vostro portale o la vostra webapp.

Menu
Find out more