16.12.2018

10 Articoli per scoprire se il vostro progetto WordPress è di valore – 1. Il tema

WordPress è universalmente riconosciuto ad oggi (fine 2018) come il CMS più completo e maggiormente flessibile per dare ad un qualsiasi cliente la possibilità di aprire rapidamente un progetto web.

E’ possibile scaricare wordpress in pochi instanti, caricare il progetto in una cartella ftp che sia la cartella pubblica di un dominio, collegarsi con un browser e il gioco è fatto, nel giro di qualche minuto siamo pubblici. Possiamo scrivere il nostro primo articolo o la nostra prima pagina e vederla pubblica, leggibile. Siamo autori, Siamo online.

E’ ovvio che fra questo inizio appena accennato e un progetto di comunicazione digitale altamente professionale esiste un oceano di variabili che possono concorrere a determinare il successo o il fallimento dei nostri obiettivi sul web.

Questa raccolta di 10 articoli vuole esplorare rapidamente quelle che sono le caratteristiche dominanti di un progetto WordPress. Attraverso questo percorso è possibile effettuare una rapida analisi delle voci di massima di un progetto WordPress. In questo modo vogliamo dare, al lettore, la possibilità di poter facilmente verificare il proprio progetto e capire il livello di professionalità che è stato applicato al suo lavoro così da poter determinare, qualora ce ne fosse necessità, le azioni correttive per poter recuperare tempo e valore senza dover spendere un capitale nel dover buttare il progetto e iniziarne uno nuovo.

Il tema

WordPress ha un cuore. Il cuore di WordPress è l’insieme di tutte le funzioni necessarie perché si possa creare una base di lavoro. Possiamo pensare al cuore (core) di WordPress come all’insieme di tutti i materiali, di tutti gli operai, di tutti gli strumenti e di tutti gli attrezzi necessari per poter costruire una casa.
A chiunque abbia il desiderio di iniziare un progetto WordPress, il pacchetto iniziale offre gratuitamente quanto è stato appena elencato.

A questo punto WordPress ci dice: «Da questo punto in poi ogni progetto ha la libertà di disegnare sé stesso utilizzando i miei strumenti per essere unico e performante». Tutto quello che da questo istante verrà prodotto può essere riassunto nella parola tema.

Per questo, un tema di WordPress è definito come l’insieme delle logiche e degli stili grafici che hanno come prodotto il sito così come lo vediamo apparire sullo schermo raggiungendo la home del nostro dominio e attraverso la navigazione delle sue pagine.

E così siamo alla prima domanda fondamentale che è la prima spia per comprendere il livello di professionalità di un progetto WordPress: il tema di WordPress è stato scritto da chi è stato chiamato a realizzare il progetto per il cliente o è stato acquistato (o peggio ancora “scaricato gratuitamente”) sulla rete?

Una volta comprese le necessità del cliente gli art director e gli sviluppatori si mettono al lavoro. Queste due figure, a braccetto, disegnano il progetto tarandolo esattamente sulle necessità di progetto e realizzano un prodotto che può distinguersi da un tema scaricato o acquistato per una basilare caratteristica: il prodotto creato ad hoc per il cliente può essere manipolato in qualunque momento e può essere rivisto, ampliato, modificato, perfezionato grazie al fatto che gli sviluppatori hanno il completo controllo sul codice. Per un prodotto acquistato o scaricato sulla rete, nella maggior parte dei casi, la risposta alla richiesta di modificare il tema è “no”, perché raramente chi acquista o scarica un tema dalla rete può interagire con esso. Se fosse possibile, al di là delle naturali difficoltà di leggere e manipolare un codice scritto da altri, non sarebbe stata scelta la via più breve, ma si sarebbe compresa l’importanza di creare un prodotto autografo, di cui avere il pieno controllo.

La verità è che offrire ad un cliente (senza specificarlo a chiare lettere) un tema WordPress precostituito è molto semplice e veloce, riduce a zero l’effort iniziale e porta un rapido guadagno ed un iniziale merito.

E poi?

Raramente il cliente è esente da richieste in quella fase subito successiva allo stupore di un prodotto sicuramente bello da vedere soprattutto se si considera la rapidità con cui “è venuto al mondo”. Ogni cliente è differente ed ha piccole (o grandi) esigenze di personalizzazione. Ecco che allora il tema scaricato dalla rete diviene un rovo di spine: è difficile da capire, da modificare, impenetrabile, oscuro.
Al contrario, nel caso di un tema sviluppato ad hoc per il cliente, gli sviluppatori che lo hanno fatto conoscono benissimo il loro codice e sanno subito dove andare ad effettuare le loro modifiche. Tutto si inverte, il tempo iniziale di sviluppo del tema costruito ad hoc per il cliente ora vede tempi di modifica rapidissimi. Quello che è il tema precompilato e scaricato dalla rete, aperto con semplicità e rapidità ora vede allungarsi i tempi di intervento per semplici modifiche ed il cliente non comprendo la contraddizione.

Chiedetevi se il vostro tema è stato scritto da chi vi ha venduto il progetto oppure se si tratta di un “template” scelto e scaricato dalla rete. La risposta a questa domanda può essere la spiegazione di moltissimi fattori di insoddisfazione di un progetto di comunicazione digitale.

Oggi molti si improvvisano programmatori semplicemente perché sanno installare un pacchetto WordPress e sanno attivare un tema. E’ responsabilità di un professionista offrire il miglior prodotto possibile per rispondere alle esigenze di un cliente. Nel web, però, è molto semplice essere inizialmente ingannati con un prodotto brillante ma non performante, per velocità prestazioni e resistenza alle mutazioni del tempo digitale. La rete richiede continui aggiornamenti ed evoluzioni ed un tema WordPress non è esente da questo andamento per cui valutate la capacità del vostro progetto di evolversi nella rete nel corso della sua vita e sospettate dei professionisti a cui vi rivolgete se quando chiedete un aggiornamento vi viene risposto «no, purtroppo questo non è possibile».

Sulla rete pochissime cose non sono possibili, soprattutto per gli sviluppatori.

commenti

Menu
Scopri di più